Articolo di agosto

CHALET COUNTRY CHIC: ARREDA IL TUO CHALET CON STILE


Perfetto tanto per l’estate quanto per l’inverno, lo chalet è un luogo di riposo e divertimento dove ritrovare le proprie energie – grazie al contatto con la natura – tra attività sportive e vita mondana.


Ma qual è la definizione di chalet? La parola “chalet” deriva dal latino “cala” che equivale a “luogo perfetto”. Utilizzato principalmente dagli allevatori di bestiame, nel XX secolo, lo chalet, si è diffuso in Svizzera, Austria e Trentino-Alto Adige abbandonando le sue origini contadine divenendo una caratteristica struttura borghese: spesso costruito in legno, rappresenta la perfetta casa di montagna.


Rispetto al cottage – tipica abitazione in pietra o legno – lo chalet si differenzia grazie alla sua estetica ricercata: gli esterni – spesso decorati con motivi geometrici ispirati a segni araldici o religiosi – manifestano la ricchezza estetica dell’abitazione.


Grazie all’atmosfera unica, lo chalet, è un luogo magico in cui rifugiarsi, lontano dal caos delle grandi città, per questo, arredarlo in stile country chic, è un valido escamotage per viverlo meravigliosamente appieno sia durante i mesi più caldi che durante quelli più freddi. Derivante dall’utilizzo di materiali semplici e naturali, lo stile country chic si allinea perfettamente alla ricercatezza estetica dello chalet.


DUNQUE, QUALI SONO GLI ELEMENTI CHE NON POSSONO MANCARE IN UNO CHALET COUNTRY CHIC?


Immagini di esempio Unsplash


Perfetto, per ottenere un mix and match tra natura ed eleganza, il legno è un must che non può mancare all’interno di uno chalet in stile country chic, ma se si vuole lasciare da parte l’effetto baita, il total look, è assolutamente da evitare. Al legno, infatti, possiamo contrapporre la pietra: così facendo, l’ambiente non risulterà appesantito ma esteticamente armonioso.


Sempre a supporto dell’ambiente – se il pavimento e le travi sono in legno – sulle pareti è essenziale l’abbinamento col bianco, grigio o tortora, dando alle stanze un tocco scandinavo.


Se lo spazio lo permette, cucina e zona living, possono convivere grazie all’utilizzo di un open space: la cucina con isola – con piano in pietra naturale o marmo – ed un tavolo in legno, possono condividere il proprio spazio con un comodo divano, un grazioso caminetto oppure una stufa a pallet.


Nella zona notte, invece, non potrà mancare un letto comodo, un armadio – oppure una cabina armadio – dei comodini e perché no, una cassapanca contenitore in legno, utile per poggiare la biancheria di letto o coperte di plaid con cui avvolgersi nelle serate più fredde.


Anche il bagno potrà approfittare del connubio legno/pietra, grazie all’utilizzo di uno o più lavabi da appoggio in pietra naturale ed il mobile bagno, in legno.


Per concludere, da prediligere l’utilizzo di un legno con venature e nodi differenti: armonizza lo spazio, diversificando gli ambienti.



 

Per rimanere sempre aggiornat*


Facebook

Instagram

LinkedIn




----

NOTA BENE:

Il presente blog non rappresenta un prodotto editoriale, in quanto destinato "(...) esclusivamente all'informazione aziendale (...) presso il pubblico (...)", ai sensi dell'art. 1, c. 2 della l. n. 62/2001.

----