Articolo di ottobre

CERSAIE 2022: TUTTE LE NOVITÀ DELLA FIERA


In presenza dal 26 al 30 settembre – ed online fino al 7 ottobre scorso – il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e l’Arredobagno di Bologna – o più comunemente CERSAIE – ha fatto sold-out negli spazi espositivi, sfiorando i livelli pre-pandemia.


Con 624 espositori a confermare l’interesse per la 39ª edizione di CERSAIE, la vetrina storica del Distretto ceramico Modenese, racconta di un settore pronto a reagire alle difficoltà causate dell’impennata dei rincari del gas e fonte di preoccupazione per le aziende manifatturiere interessate.


Pronte ad affrontare nuove sfide green – sia riguardo l’approvvigionamento di materie prime che in merito all’utilizzo di energia sostenibile e volta a sostenere una linea produttiva ecologica – le aziende espositrici – di cui il 38% estere e a rappresentazione di 26 nazioni – hanno avuto modo di mostrare in anteprima le maggiori tendenze nel campo delle superfici dell’arredobagno e delle finiture per lo spazio architettonico.


QUALI SONO STATI GLI ELEMENTI DI NOVITÀ STILISTICI CHE HANNO RAPPRESENTANTO LA 39ª EDIZIONE DI CERSAIE?


Immagini di esempio CERSAIE 2022


In primo luogo, la ceramica dai colori vividi e avvolgenti, vestendosi di ricche decorazioni e/o schemi di posa trasversali, grazie alla sua versatilità, è divenuta un elemento progettuale innovativo per distinguere diversi spazi espositivi indoor e outdoor, adattandosi alle diverse necessità richieste dal mercato.


Confermati i gres effetto marmo, pietra e cemento, la carta da parati ed il legno.


In secondo luogo, invece, l’arredobagno, strettamente collegato al wellness, sembra aver unito in un connubio perfetto estetica, funzionalità e praticità manifestando da una parte la rivincita di un design innovativo e dall’altra la ricerca di comfort di qualità e sinonimo di benessere quotidiano.


AL CONTRARIO, DIVERSE LE INNOVAZIONI CHE HANNO SEGNATO L'EDIZIONE 2022 DI CERSAIE, IN AMBITO PRETTAMENTE FIERISTICO.


Se da una parte l’evento in presenza è stato colorato da conferenze con designer e architetti di fama internazionale – tra gli altri Manuel Herz, Giuseppina Grasso Cannizzo, Mario Botta – e grazie al programma culturale “Costruire, abitare, pensare”, con l’evento online CERSAIE digital, aziende e professionisti del settore, hanno avuto la possibilità di partecipare virtualmente alla fiera di Bologna visitando gli spazi espositivi digitali ed interfacciandosi in anteprima con i trend del mercato.


Ad innovare ulteriormente la fiera, CERSAIE Upstairs, un percorso sopraelevato tra vecchi e nuovi padiglioni, luogo di incontro tra esperienze sensoriali, immersive e culturali caratterizzato dal tema dei 4 elementi – aria, acqua, terra e fuoco – e volto ad accogliere, in maniera del tutto originale, operatori e professionisti del settore.



 

Per rimanere sempre aggiornat*


Facebook

Instagram

LinkedIn




----

NOTA BENE:

Il presente blog non rappresenta un prodotto editoriale, in quanto destinato "(...) esclusivamente all'informazione aziendale (...) presso il pubblico (...)", ai sensi dell'art. 1, c. 2 della l. n. 62/2001.

----